fbpx

Il tuo Salone sta Bene? Ne hai l’assoluta certezza?

Durante la mia esperienza di Trainer Manageriale mirata a far accrescere le Competenze Manageriali di Titolari dei Saloni di Bellezza in tutta Italia mi sono accorto che spesso si fa confusione sulla Salute del tuo Negozio di Parrucchiere.

Infatti moltissime volte mi sono imbattuto in Titolari convinti di avere un Negozio di Parrucchieri che “tutto sommato va bene” perché si basavano su una valutazione a braccio, ad occhio, ignorando i veri valori grazie ai quali puoi dire che il tuo Salone va veramente bene oppure no.

In realtà di Saloni che stanno bene in Italia ce ne sono GRAN POCHI e fra un po’ ti diro quando puoi rilassarti e quando invece dovresti preoccuparti veramente tanto.

Ti premetto che NON è così semplice mettere a posto le cose in un Salone di Bellezza affinché tu possa avere la certezza che stia andando bene. Ovvero che rispetti i due parametri che ti sto per dire.

Puoi capire se il tuo Salone sta in salute oppure no solo se sono rispettati questi 2 parametri fondamentali:

• La percentuale di utile sul fatturato, ovvero il tuo utile aziendale deve rispettare un parametro di cui ti parlo a breve
• La quantità del tuo tempo necessaria a farlo funzionare correttamente, ovvero la quantità di  tempo che dedichi al Salone deve rispettare un parametro preciso di cui ti parlo a breve

In questo articolo scoprirai perché fuori da questi due parametri non hai un Salone di Bellezza.

Se il tuo Salone non rispetta i due parametri che leggerai di seguito, magari hai una bottega artigiana, magari hai una organizzazione senza scopo di lucro, magari hai una comunità di persone che vogliono fare capelli a gratis, magari hai un’associazione sportiva specializzata nel lancio del pettine, ma senza il rispetto di questi due parametri non hai un Negozio di Parrucchieri.

Con questo articolo che stai leggendo mi propongo 2 cose:

  1. La prima, vorrei renderti consapevole di come sta realmente il tuo Salone di Bellezza e renderti consapevole se stai lavorando male o meno
  2. Il secondo proposito è quello di darti i primi fondamenti grazie ai quali puoi realmente costruire un Salone di Bellezza Ricco e Inattaccabile così che puoi vivere una vita ricca di appagamento economico e professionale.

Nella stesura di questo articolo mi sono impegnato particolarmente perché la situazione lato Saloni in Italia è veramente critica.

Circa l’80% dei Saloni di Bellezza in Italia vivono veramente da fame, con Titolari che si portano a casa uno stipendio che arriva massimo a  1.300€, sperando di avere massimo un dipendente apprendista da impegnare per il fine settimana, e con utili annuali prossimi allo zero percentuale.

Situazioni imbarazzanti al limite della decenza.

Lasciami essere franco.

Quando come Titolare guadagni meno di 1.300€ – 1.500€ al mese e il tuo Salone porta utili prossimi allo zero, in pratica non stai guidando un Salone ma una tomba.

Non puoi pensare di chiuderti in una gabbia per 35 anni nella quale passerai tutta la vita a guadagnare meno di quanto guadagnano i dipendenti di 1° livello.

Guadagnare meno di un dipendente non è sicuramente la vita che avevi immaginato quando hai aperto il tuo Salone di Parrucchieri.

Molti formatori in Italia convincono Titolari e addetti ai lavori che gestire un Salone sia semplice.

Bhè, non lo è per niente.

Gestire un Salone di Bellezza è una merda infinita.

Tra Stato che ti brucia il 50% dei fatturati, dipendenti che ti fanno impazzire, fornitori delinquenti e clientela che non si sa che cazzo vuole, oggi gestire un Negozio di Parrucchieri è più difficile che affrontare un corso di Laurea Fisica Nucleare  (ho fatte entrambe le cose quindi credimi se ti dico questo)

Sin dall’inizio ci convincono che gestire un Salone sia semplice. Quello che ci raccontano è che basta essere bravi, avere la parlantina e saper vendere i servizi, avere un buon dress-code e un buon arredamento e fare ottimi servizi, così poi l’agenda magicamente si riempie e fai la bella vita.

E poi vedi che sto cazzo fai la bella vita.

Ecco, magari con qualche trucco che consigliano questi forma-cazzoni riescono anche a drogare la tua agenda di clienti per qualche mese, ma come ogni droga la magia finisce e la collisione con la realtà diventa ancora più tremenda da sopportare.

Tutti sanno riempire un’agenda di un Negozio di Parrucchieri per 3 mesi, sul serio, mi basterebbe un post ben fatto per riuscirci. Ma farlo per 10 anni è roba da tosti. Farlo per molto tempo è un gioco serio al quale tavolo possono sedersi veramente poche persone.

E 4.200 licenze con CODICE ATECO 96.02.01 che chiudono ogni anno me ne danno conferma.

Vedi, non penso che chi chiude sia uno stupido sprovveduto. Penso invece che chi apre un Salone in realtà venga tratto con l’inganno a pensare che sia semplice, e ignora la fogna nella quale si sta per tuffare. E ancora peggio, ignora come spalarla per anni fino a quando quel letame diventa concime per fiori e comincia a vedere fiorire i suoi sforzi.

Vedo tantissime licenze sopravvivere e accontentarsi della sopravvivenza, Titolari che guadagnano meno di quando erano dipendenti perché proprio ignorano molte cose della Struttura Salone, e si abituano a lavorare male sin da subito e ad un certo punto abbandonano i sogni che li hanno spinti ad aprire.

Questo articolo ti aiuterà a capire cosa puoi aspettarti dal tuo Salone, a riprenderti i tuoi sogni dell’inizio, cosa devi pretendere dal tuo Salone e come ottenerlo.

Scoprirai che non basta andare ad un corso di Formazione per Parrucchieri per avere un Salone di Bellezza in grado di farti vivere una vita dignitosa e meritevole di essere vissuta.

Oggi per avere un Salone nel vero senso del termine bisogna sputare sangue per almeno 2 anni, continuare a fare bene per i successivi 3, e poi lavorare costantemente ad alcuni dettagli per ulteriori 5 anni.

Solo dopo 10 anni di lavoro duro puoi dire che hai un Salone che sta bene.

Tornando a noi e all’articolo.

Potrebbe venirti in mente di chiedermi

“Ma perché il PARAMETRO UTILE e il PARAMETRO TEMPO sono così importanti per definire il benessere del mio Salone?

E perché ci metterei 10 anni per metterli a posto”

Allora ti rispondo con questo articolo che stai per leggere, con la convinzione che ti cambierò la vita.

Un’ultima cosa prima di iniziare.

Quello che stai per leggere è roba forte, ti prego di farne buon uso perché non la trovi nei libri dei forma-cazzari né sulla bocca di nessun in Italia e nel mondo.

I formatori che dal palco pretendono di darti informazioni su come fare Marketing per Parrucchieri, su come riempire l’agenda in 3 mesi, su come dire le frasi magiche per far spendere di più la cliente, o robetta così, adesso li mettiamo a sedere e gli tappiamo la bocca. Che stiano zitti.

Adesso parla la scienza del Business applicata al Salone di Bellezza.

 

PARAMETRO PER CAPIRE SE IL TUO SALONE DI BELLEZZA STA BENE

Salone di Bellezza - Utile 20% sul FatturatoUN SALONE DI BELLEZZA STA BENE SOLO SE IL SUO UTILE É ALMENO IL 20% DEL FATTURATO.

Il primo parametro che ti permette di dire che il tuo Negozio di Parrucchieri sta andando bene è l’utile.

Ti dico come fare.

In pratica prendi il fatturato, togli tutte le spese possibili e togli anche lo stipendio che ogni mese ti dai come lavoratore. Fatti aiutare dal tuo commercialista se lo ritieni opportuno.

Se quello che rimane da questo calcolo non è almeno il 20% di tutto il fatturato, è molto probabile che il tuo Salone sta male.

QUESTO PARAMETRO NEL MONDO PARRUCCHIERE POWER PRENDE IL NOME DI UTILE 20%

Il Salone di Parrucchieri deve rispettare il parametro UTILE 20% altrimenti non stai gestendo un Salone di Bellezza ma un gazebo ambulante e ben presto, se non è già successo, il mercato ti schiaccia e ti farà vivere con l’agenda semi-vuota per tutta la settimana, per molti anni a venire.

Sotto questa soglia il conto corrente bancario del tuo Negozio di Parrucchieri è quasi sempre in rosso, hai pochi dipendenti con grande turnover e l’agenda semi-vuota per quasi tutta la settimana, tranne il venerdì e il sabato. La quale cosa ti costringe a lavorare per a 15 ore al giorno per riuscire a stare dietro ad uno stipendiuccio dignitoso.

Non proprio una condizione ideale e sicuramente non sostenibile per troppo tempo. Poi ovviamente ce la possiamo raccontare di quanto tu ci metta passione, di quanto tu ti senta una persona realizzata e cose magiche di questo tipo. Ma lasciami dire che guadagnare meno di 3.500€ per un Titolare è merda e basta.

Sono franco già da subito così quando deciderai di lavorare con me sai quello che ti aspetta.

SE IL TUO SALONE NON TI DA ALMENO IL 20% DELL’UTILE ALLORA NON HAI UN SALONE DI PARRUCCHIERI. NON PARLO DI FATTURATI, MA DI PERCENTUALE DI UTILE SUL FATTURATO

Quindi per esempio see fatturi 300.000€ l’anno, e tolto il tuo stipendio (che utilizzerai come cazzo ti pare) e tolte tutte le spese possibili, non ti restano sul conto corrente bancario almeno 60.000€, allora hai un serio problema.

E adesso arriviamo alla spiegazione del primo parametro.

Spiegazione rapida.

Innanzi tutto ti dico che il termometro più affidabile per il benessere del tuo Salone di Parrucchieri è l’Ulite e non il Fatturato perché rappresenta la parte di denaro che ti resta in tasca dopo aver pagato tutti, compreso il tuo stipendio da Titolare. E siccome hai aperto il Salone proprio per guadagnare di più, mi sembra chiaro che l’utile è più interessante del fatturato.

Spiegazione più raffinata.

Oggi i Saloni hanno un costo enorme di gestione, che molti Titolari ignorano:

• Costo di rinnovo locale, da effettuare completamente almeno ogni 7 anni,. Anche se è un costo che affronti dopo anni dall’apertura, i soldi devi metterteli da parte su base mensile, perché altrimenti poi quando arriva il momento non ce li hai e i Saloni più belli, a parità di tutto, ti sfilano la clientela e la prendi nel culo.

• La concorrenza è spaventosamente competitiva e con un’offerta al mercato sempre più accattivante. Questo ti fa rischiare il collo ogni mese, letteralmente. Su questo punto approfondisco.

Ho visto saloni storici chiudere in pochi mesi perché non avevano abbastanza soldi da investire nelle giuste Strategie e Strumenti per difendersi da un concorrente veramente in gamba spuntato notte tempo.

Può succedere a tutti i Negozi di Parrucchiere e in tutte le zone che ad un certo punto apra vicino al tuo Salone o nella tua città un competitor che usa Strategie come quelle che usano i miei Allievi di Parrucchiere Power e ti sfila la clientela più ricca in qualche mese.

E tu vai a culo per terra. E lì ci rimani per tanto tempo, se non per sempre. Se poi sei tu il mio cliente, bhè, il problema non si pone più.

Ma anche se tu volessi entrare nel mondo Parrucchiere Power e superassi la prova, è molto probabile che ti serviranno dei soldi che dovrai utilizzare per proteggerti da eventuali attacchi della concorrenza che prova a sfilarti la clientela migliore, da investire per l’implementazione di Strategie e Tattiche studiare per il tuo Salone.

• Oggi i dipendenti praticamente hanno il potere di lavorare in qualsiasi Salone di Bellezza perché ci sono più Saloni che mosche in Italia. In più rispetto al passato c’è una generazioni di parrucchieri che non lavora per bisogno, come si faceva ai nostri tempi, ma lavorano per piacere.

Hanno case di proprietà intestate a 18 anni, hanno i nonni ricchi e i papà che non fanno mancare loro nulla.

Questo fa in modo che diventi molto pericoloso avere a che fare con i dipendenti per almeno i primi anni dall’assunzione perché in soldoni fanno quel cazzo che gli pare

Non dico che non esistono dipendenti onesti e responsabili, ma sono veramente pochi.

E prima di trovare la persona giusta devi provarne diversi. Nelle prove se ne vanno via tanti soldi perché l’inserimento di una nuova figura crea costi che non tornano facilmente indietro.

Servono soldi per fare tutto questo, e i soldi li prendi dall’ulite che hai accantonato minuziosamente.

Se poi ci metti in conto che qualcuno di questi dipendenti fa la testa di cazzo e ti fa per qualsiasi motivo una vertenza sindacale e la perdi, allora di soldi te ne servono veramente tanti.

• Oggi ci sono due cose importantissime per il tuo Salone di Bellezza il cui costo viene ignorato da tanti: la Strategia e gli Strumenti per implementare la Strategia. Sono entrambi il mio pane quotidiano, su questo sono il demonio, e ti posso dire che entrambi costano. Una Strategia Vincente è la differenza tra il tuo Salone di adesso e il Slaone dei tuoi sogni pieno di clienti alto-spendenti tutti i giorni della settimana per gli anni a venire.

Quando mi contattano i miei futuri potenziali clienti faccio lor una domanda molto semplice che quasi mai ottiene una risposta positiva: “quanti soldi hai per mettere a posto il tuo Salone di bellezza?”

La maggior parte delle volte i Titolari neanche capiscono questa domanda, proprio perché i formatori teste di cazzo riempiono la mente dei Titolari convincendoli della validità del modello gratta-e-vinci per avere successo. Continuano ad erogare corsi dove ti insegnano come avere più clienti, più fatturato, come fare Marketing per Parrucchieri efficace, come se il Salone fosse una casa della bambola.

In realtà al tuo Salone di Parrucchieri servono solo due cose per raggiungere il Successo:

Strategia Sartoriale (cucita sui numeri del tuo Salone)
Strumenti per implementare la Strategia in Salone

Stop.

Il marketing per parrucchieri è merda, lo spiego anche qui. I corsi per diventare buoni Titolari che durano 3 giorni è merda.

Quello che serve è una Strategia di Guerra per aggredire il tuo Territorio e prenderti la clientela più responsiva alla bellezza (non la più ricca come pensano in molti, ma di queste cose te ne parlerò in un altro articolo)

Fino ad ora tI ho elencato alcune cose che comportano una spesa che richiede una quantità discreta di denaro per essere affrontata.

Questa quantità di denaro la puoi ottenere se cominci a mettere soldi da parte. Ma se non hai utili per almeno un 20% non riesci a metterne soldi da parte sufficienti per le spese che ti ho elencato. Se gli unici soldi che vede il tuo conto corrente è il tuo stipendio, allora devi prenderti cura di questa costa il prima possibile, magari dando un’occhiata qui.

QUINDI RICORDA, IL TUO NEGOZIO DI PARRUCCHIERE STA ABENE SOLO SE HA UN UTILE DEL 20% SUL FATTURATO TOTALE

Affrontiamo adesso il discorso del tempo

 

PARAMETRO PER CAPIRE SE IL TUO SALONE DI BELLEZZA STA BENE

Salone di Bellezza - Parametro Tempo

UN SALONE É TALE SE RICHIEDE SEMPRE MENO DEL TUO TEMPO PER FUNZIONARE RISPETTANDO L’UTILE 20%

Sono convinto anche io che se lavoro 20 ore al giorno in un Salone magari riseco anche ad arrivare all’obiettivo dell’utile al 20%.

Però se lavorassi 20 ore al giorno sto dicendo no:

A miei bambini, non li vedrò crescere e i momenti più belli li passeranno con l’amante di mia moglie.
A mia moglie, che dopo qualche mese che non mi vede in casa comincia a spompinare il maestro di Yoga anziché me.
Sto dicendo no alle mie passioni e ai miei Hobby, al mio vivere la vita e tutta la magia che ci sta attorno. Sto dicendo di no a viaggiare e scoprire nuovi mondi.

Insomma, lavorare 20 ore al giorno non mi sembra un modo intelligente per gestire un Salone e nelle normali umani capacità è impossibile mantenere un ritmo di 20 ore al giorni di lavoro per troppo tempo. Ma neanche 15. O anche 12. Ad un certo punto ti stancherai e diventerai amareggiato.

Quello che purtroppo succede è che moltissimi Titolari, non conoscendo altri sistemi di Gestione del Salone di Bellezza come quelli che usano i nostri clienti di Parrucchiere Power, lavorano 15-20 ore al giorno cercando di scambiare il loro tempo per denaro.

Adesso, scambiare tempo per denaro è una cosa nobilissima, ma questo lo fanno i dipendenti che non hanno rischio imprenditoriale, e sicuramente dopo 8 ore di lavoro se ne tornano a casa a farsi i fatti loro.

Tu invece non sei un Dipendente, e se lavori 17 ore al giorno per anni cominci a non avere più vita. No, non è necessario che tu lavori 17 ore al giorno.per portarti a casa il pane.

Come Titolare della tua azienda, uno dei principali compiti che hai è proprio quello di creare dei Processi di Lavoro grazie ai quali puoi liberarti del tempo. Che poi è quello in cui consiste il mio lavoro. Studiare Strategie e Strumenti che ti consentono di liberarti più tempo possibile.

Se dopo alcuni anni di applicazione non riesci a lavorare meno di 20 ore settimanali, allora sarebbe stato meglio non aprire un Salone e magari farti assumere così non avevi pensieri, avevi diritto alle ferie e alla tredicesima, alle malattie e permessi.

Se hai aperto una tua attività lo hai fatto per ottenere qualcosa di più che da dipendente non potevi avere.

Se però apri il tuo Salone per tornare dipendente, guadagnare come dipendente e lavorare il doppio di un dipendente, non mi sembra un gran bell’affare.

Eppure migliaia di Titolari preferiscono lavorare così, divorziare, non vedere più i loro figli, farsi scopare la moglie o il marito dal personal trainer, perdere ogni cosa cara, diventare vecchi senza aver mai visto il mondo, piuttosto che ammettere che c’è qualcosa che non va e che bisogna porre rimedio.

E la cosa che non va è che nel tuo Salone ci passi 15-20 ore di al giorno per mandarlo avanti. Attenzione che anche se ce ne passi 12 la storia non cambia.

Quello che dovresti fare il prima possibile è introdurre le giuste Strategie e gli Strumenti adeguati per raggiungere il 20% di utile sul fatturato utilizzando il meno possibile il tuo tempo.

Non dico che dalla sera alla mattina dovresti lavorare 1 ora alla settimana. Ma è ragionevole aspettarsi una riduzione del 30% delle tue ore lavorate da qui ad un anno. Tutti i miei clienti e i miei soci ci sono riusciti pur ottenendo fatturati e utili costanti o in aumento.

Se poi per giustificare il fatto che non hai una vita mi dici che “a me piace il mio lavoro e mi trovo bene in Salone già così”, oppure “il Salone mi realizza e per me non è un peso lavorare tutte queste ore” …

…bhè….

…permettimi di dirti che non hai bisogno certamente di me.

Vedi, anche a me piace il mio lavoro, e mi piace tanto.

Quello che faccio mi da da mangiare e mi fa realizzare professionalmente. Mi permette di essere un papà figo agli occhi dei miei 4 bambini, mi consente di guadagnare abbastanza da permettere a me e mia moglie di divertirci insieme. Il mio lavoro di Trainer Manageriale è la cosa più importante della mia vita e grazie alle soddisfazione che mi da mi prendo cura di me e della mia famiglia.

Grazie al mio lavoro mi alleno per avere una forma fisica sempre ottima, faccio Boxe ed MMA e pesi 4-5 volte a settimana, suono la chitarra, gioco con i miei bambini e mi trxxbo mia moglie anche grazie al lavoro.

Però mai e poi mai il lavoro diventerà la mia vita. Il mio lavoro è uno strumento per realizzare i sogni della mia vita, per far realizzare i sogni ai miei bambini e a mia moglie, ma mai prenderà il posto di mia moglie, dei miei figli, delle mie passioni, dei miei combattimenti di MMA, delle sessioni di boxe, della mia passione musicale.

TI capisco sul serio quando mi dici che l’acconciatura ti piace tanto, sono stato Parrucchiere per 5 anni, fino a quando mi sono qualificato e ho cominciato a gestire Saloni, E ti posso dire che è un mestiere tra i più belli al mondo, però mai ho avuto il dubbio se era più importante il lavoro o il tempo che decido ai miei cari o alle mie passioni.

Quindi se tu preferisci passare tutto il resto della tua vita chiuso in un cubo dove sentirai il rumore di fon e respirerai lacche mentre gli altri si godono la vita e fanno tanti soldi…

… my friend hai sbagliato posto (e ti consigli di farti vedere)

Se rimani qui a leggere è perché vuoi più benessere economico e più tempo libero grazie al tuo Salone di Bellezza.

Quindi dicevamo.

Il Salone di Bellezza per essere considerato tale deve avere queste due caratteristiche:

• AVERE UN UTILE DI ALMENO IL 20% SUL FATTURATO
• ALLA LUNGA DEVE UTILIZZARE UNA PARTE MOLTO MOLTO BASSA DEL TUO TEMPO PER FARLO FUNZIONARE SECONDO IL PARAMETRO UTILE 20%

Al contrario di come fanno altri, non ti parlo di fatturati da raggiungere.

Le altre argomentazioni come i fatturati e la fiche media sono degli specchietti per allodole, ARGOMENTI PER METTERE SU UN TEATRINO DI BURATTINI, utilizzati dai Formatori-Furboni-Cazzoni che mirano a vendere soltanto libri e corsi e di nulla si interessano realmente se non dei loro conti correnti bancari.

Invece il sottoscritto prima si prende cura dei tuoi concorrenti, e poi dei miei.

Siccome sei passato da queste parti, adesso sai cosa devi fare per avere un Salone in Salute.

Comincia a testare varie strategie e raccogli i dati sulla risposta del mercato. Poi ritenta fino a quando i due parametri sopra elencati non vengono rispettati.

Se poi vuoi risparmiarti tanti tentativi a vuoto e tanti soldi spesi inutilmente, allora ho preparato tutto io. Dopo anni di lavoro, ricerca e test, sono pronte per te Strategie e Strumenti che puoi trovare solo da noi in Parrucchiere Power.

Lascia un commento qui sotto prima di andartene. Ti ringrazio per il tuo impegno.

Affila la tua mente
Doma la cliente
Abbatti il concorrente

Manuel Masala – Parrucchiere Power Srl